Case della salute: discussione tra Saitta e il gruppo Cinquestelle

Una nuova polemica sorge tra Antonio Saitta e il gruppo dei Cinquestelle, il tema della discussione riguarda il settore della sanità, per la precisione le Case della Salute, tra cui quelle già operative e quelle da realizzare, sulle quali la giunta spera di potenziare l’assistenza di un primo soccorso territoriale così da alleggerire una così costante pressione sugli ospedali. Lo  scontro tra le due parti , nel settore sanità si disputa con i numeri.

Il piano della Regione prevede complessivamente 2.323. unità di personale destinato alla rete delle Case della Salute così da erogare  prestazioni sanitarie ai cittadini. Dalle prime valutazioni che la Regione ha mostrato alla Asl ai fini di strutturare questo tipo di servizio, le prime opinioni hanno doto esito in positivo e quindi l’indirizzo sarà quello di proseguire su questo binario. Antonio Saitta al termine della commissione ha inoltre aggiunto, che la loro intenzione sarà quella di creare dei punti di riferimento al di fuori delle strutture ospedaliere, dove vi faranno riferimento tutti quei pazienti non gravi, i  malati cronici e tutti quei cittadini che necessitano di una prestazione assistenziale o anche sanitaria, che non richiede urgenza di pronto soccorso. Il quadro di Saitta , prevede che nel 2018 si possano aprire 33 nuove strutture destinate a tale settore, fra  strutture da riconvertire e potenziare e altre nuove da attivare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Adesso in scena

Il Teatro risponde