Parlamentarie, va in tilt il sito 5 Stelle

Il giorno dopo le parlamentarie on line sul portale ‘Rousseau’ del M5S, il candidato premier del Movimento, Luigi Di Maio, ha voluto così commentare la grande partecipazione riscontrata nelle migliaia di cittadini, che hanno deciso di candidarsi con il M5S: “ c’è stata una grandissima partecipazione ed io sono felicissimo.

Migliaia e migliaia di cittadini hanno deciso di candidarsi con noi, persone non organiche al movimento ma che hanno sempre simpatizzato per noi e che condividono i nostri valori’. Tra le candidature troviamo nomi noti come Gregorio De Falco Capitano di Fregata, Ufficiale dellea capitaneria di Porto di Livorno,il giornalista Ginaluigi Pragone, l’ex direttore di Sky Tg 24 Emilio Carelli e la ‘iena’ Dino Giarrusso, mentre tra i cattedratici ci sarebbe Ugo Grassi, ordinario di Diritto Civile all’Università Partenopea.

A Causa dell’elevato numero di accessi da parte degli aspiranti candidati, ci sono stati rallentamenti per le operazioni di auto candidatura, tant’è che si è deciso di prorogare fino alle 17 del 4 gennaio il termine per la scadenza originariamente fissato alle 12 dello stesso giorno. A chi invece accusa il tilt del sistema on line lo stesso Di Maio risponde   dicendo che c’è stata una grande dispnibilità a candidarsi ‘fuori dal comune’. Tra i vecchi volti dei movimentisti ritroviamo di nuovo in gioco Carlo Sibilia e Carla Ruocco e Nicola Morra,mentre Alessandro Di Battista ha già dichiarato di astenersi dal candidarsi. Diversa ma non ancora chiarita la posizione i Roberto Fico: la vera incognita di queste Parlamentarie. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adesso in scena

Il Teatro risponde